Orchite (Infezione del testicolo)

L'orchite può insorgere in corso di varie infezioni batteriche sistemiche, quali tifo, brucellosi, tubercolosi e sifilide. La forma più comune è l'orchite virale che, nell'adulto, insorge quale complicanza della parotite (i cosiddetti "orecchioni"). Nel 30% dei casi è bilaterale. La sequela più temuta è l'atrofia (rimpicciolimento) del testicolo con conseguente irreversibile sterilità.

Ad oggi, purtroppo, non esiste una terapia causale o una profilassi dell'atrofia testicolare. I corticosteroidi o l'ossifenbutazone non impediscono l'instaurarsi della sterilità permanente. I sieri anticorpali sono inefficaci. Attualmente sono in corso studi con l'alfa-interferone per la prevenzione dell'atrofia testicolare, ma i risultati sono ancora prematuri.